giovedì 10 dicembre 2015

TEMPO D'AVVENTO

di Francu Pilloni

Questo è tempo d'Avvento: paramenti viola, penitenza e buoni propositi. 
Non male, se ci viene in mente di pensare non solo al prossimo Natale, ma al prossimo e basta, al vicino di casa per esempio, quel giovane dinamico, con una moglie bellissima, due figli stupendi, ... ma che fine avrà fatto? Da tanto che non si vede in giro. Si sarà trasferito per lavoro? Avrà avuto una disgrazia? I figli sembrano un po' tristi... 
No,  macché, niente disgrazia. Trasferito sì, ma perché è un divorziato!

IL RAP DEL DIVORZIATO

Ma no ‘ndi pozzu prus!
Ma non ne posso più!

Ora mi son fermato  
a un angolo di strada
respiro un po’ di fumo
e penso ancora a te, 
mentre il caldarrostaio 
tirato fuori un thermos 
m’adocchia e mi riguarda 
senza parlare mai
come facevi tu.  

Ma no ‘ndi pozzu prus!
Ma non ne posso più!


Ecco sto ancora qui
All' angolo di strada
Respiro solo fumo
E bevo un po’ di the;
sappi che m’ hai frainteso,
l’errore l’ho commesso
quando da te ho preteso
di fare insieme sesso
almen due volte al dì.

Ma no ‘ndi pozzu prus!
Ma non ne posso più!

Perché non hai capito 
Che quella mia insistenza,
Tu chiamala violenza,
voleva solamente
legarti forte a me?

Ma no ‘ndi pozzu prus!
Ma non ne posso più!

E ancora il tribunale
Mi toglie pure i figli
Donandomi consigli
Di navigare al largo
Se gli volevo ben.

Ma no ‘ndi pozzu prus!
Ma non ne posso più!

Sto fermo sempre qui
su questo marciapiede
Respiro sempre fumo
Continuo a bere il the.
Provo a tenere il pianto
col cuore che sussulta
con me nessuno accanto
ricorro alla Consulta?
No, mai mi vedranno là.

Ma no ‘ndi pozzu prus!
Ma non ne posso più!

 ancora sosto qui
è questa casa mia
Respiro senza fumo
E ho finito il the.
M’appoggio a un cancello 
Di scuole elementari
A fianco del cartello
Di via de’ Fasolari:
Domani li vedrò.

Ma no ‘ndi pozzu prus!
Ma non ne posso più!

E sempre qui starò
In via de’ Fasolari.
Ma no ‘ndi pozzu prus!
Domani li vedrò:
staranno un po' con me!

Ma no ‘ndi pozzu prus!
Ma non ne posso più!

(e, a questo punto, suppongo che anche voi non ne possiate più)

1 commento:

  1. Come avevo bisogno di ridere,signor Francu,ero incavolata nera e lei,con quosto"Ma no 'ndi pozzo prus!",mi ha rimesso al mondo.Meda gratzie,Custu mondu non mi prachete prusu,solu papa Francziscu mi dae unu pacu de serenidade.Appustisi penso a quante persone sono infelici e povere in questo periodo de Nadale,chi este bellu si s'uomore este bonu altrimenti è triste,triste.Come vorrei che tutti fossero felici e sereni!

    RispondiElimina