lunedì 28 novembre 2016

PENISOLA DEL SINIS , " IS PROCAXIUS E SA PEDRERA " , DUE SITI ARCHEOLOGICI DIMENTICATI

di Stefano Sanna                                                                                                                                                                                                                                                               
Dal punto di vista delle  indagini archeologiche  la penisola del Sinis è in gran parte inesplorata, la stessa Tharros presenta numerose aree ancora tutte da scoprire. Monti Prama  fino ad ora è stata indagata per poche centinaia di metri quadrati e sappiamo bene quali tesori ha restituito. Altri siti archeologici  indagati decenni fa, di grande valore storico e archeologico, si trovano in uno stato di totale abbandono;  come "Cuccuru is Arrius", dove è stata documentata una intesa frequentazione  umana a partire dal neolitico medio (4700-4200 a.C.); e lo stesso vale per il sito di  "Conca Illonis", posto sulla sponda sud-occidentale dello stagno di Cabras.

Fig 1


Peggio è andato ad altri due siti archeologici (Fig 1), comunicanti tra loro (sconosciuti ai più), e perché no: dimenticati dagli archeologi.
 Situatti  nel Sinis  a poche centinaia di metri a  est, e sud/ est del villaggio di San Salvatore, i siti di  "Is Procaxius" e di "Sa Pedrera"  potrebbero raccontare storie ancora non scritte  .

Fig 2 centinaia di ambienti scavati nella roccia
 Stando ai dati  archeologici,  nei  siti sono   presenti alcuni antichi  insediamenti, ma sopratutto antiche "cave" (Fig 2).
Proprio su queste "cave" un po' anomale vorrei soffermarmi. Centinaia di ambienti di svariati metri quadri  intagliati nella roccia; dove in molti  casi  ai margini di questi  ambienti, sono presenti dei pozzetti di forma circolare, scavati anch'essi nella roccia, alcuni sono perfettamente visibili ,(Fig 3.4)
Fig 3 un ' esempio di pozzetto scavato nella roccia , con un diametro di circa 90 cm, difficile stabilire la profondità originaria in quanto alla base del pozzo sono presenti dei detriti
Fig 4

 altri sono parzialmente colmati di terra  .( Fig 5.6.7 .8)
Fig 5
UNO DEI TANTI AMBIENTI , CON IL POZZETTO AI MARGINI




Fig 6

Fig 7
esempi di pozzetti ai margini degli ambienti
Fig8














Potevano questi pozzetti in qualche modo essere strettamente legati  agli ambienti  scavati nella roccia? In assenza di indagini archeologiche, allo stato attuale si possono fare solo ipotesi; ad esempio, gli ambienti scavati nella roccia classificati come "cave", in origine potrebbero  essere  stati le basi di antiche capanne  seminterrate (Fig 9.10.11. 12), coperte con pali ed erba palustre; ciò non esclude che in epoche successive siano state usate come cava; mentre le funzioni dei  pozzetti  potrebbero essere molteplici: fonte d' acqua, oppure alloggio di una giara per la conservazione degli alimenti , infine da non escludere anche le  classiche tombe a pozzetto .



Fig 9


Fig 10

Fig 11
UNO DEI TANTI AMBIENTI SCAVATI NELLA ROCCIA







Fig 12
ALCUNI GRADINI

 Oltretutto nel sito di "Is Procaxius " a testimonianza di un ' alta frequentazione umana in epoca passata in tutta l' area, sono presenti,  sempre intagliate nella roccia in arenaria, due vasche  con foro collegate ad un pozzo; il loro utilizzo resta un mistero, potrebbero essere state utilizzate per la  concia delle  pelli, oppure per la  spremitura dell' uva. (fig 13.14.15.16.17)

Fig 13
BELLISSIMA VASCA INTAGLIATA NELLA ROCCIA CON FORO


Fig 14
 VASCA CON FORO
Fig 15

Fig 16
VISUALE D' INSIEME , LE DUE VASCHE COLLEGATE AD UN POZZO

Fig 17
IL POZZO SCAVATO INTERAMENTE NELLA ROCCIA


Un ' altro straordinario esempio di vasca con foro, intagliata nella roccia d'arenaria, adiacente  ad un antico pozzo, è quello della nota località balneare di Is Arutas (Fig 18.19) .Nella stessa Tharros si possono trovare ambienti ricavati nella roccia (Fig 20); lo stesso vale per il sito preistorico di Cuccuru Is Arrius , dove durante gli scavi sono state riportate alla luce, le basi di capanne seminterrate .

Fig 18


Fig 19
POZZO DI "IS ARUTAS" , SCAVATO NELLA ROCCIA

Fig 20 THARROS , AMBIENTE SCAVATO NELLA ROCCIA , DOVE SI INTRAVEDONO I RESTI DI UNA PARTE DI COLONNA IN BASALTO

  Mi domando che relazione ci possa essere tra quelle che sono comunemente classificate quali cave per l'approvvigionamento di materiale lapideo, ed i pozzetti perfettamente circolari o le vasche di forma inusuale che lì si trovano.




Nessun commento:

Posta un commento